Contemporary Art Magazine
Autorizzazione Tribunale di Roma
n.630/99 del 24 Dicembre 1999

L’Assenza

Inaugurazione sabato 05 settembre ore 18,30

Inizialmente voleva essere una mostra sul non-luogo ispirandosi al concetto elaborato da Marc Augé, antropologo francese , nel 1992.
I non-luoghi sono prodotti della società moderna capaci di integrare in se i luoghi storici confinandoli e banalizzandoli in posizioni limitate e circoscritte alla stregua di curiosità o oggetti interessanti; spazi in cui milioni di individualità s’incontrano senza entrare in relazione, essi sono incentrati solamente sul presente e altamente rappresentativi della nostra epoca che è caratterizzata dalla precarietà assoluta, dal transito, dal passaggio e da un individualismo solitario. Le persone transitano nei non-luoghi ma nessuno vi abita. Sono identici a Milano, a New York, a Londra o a Hong Kong. L’utente sembra non curarsi che i centri commerciali siano, in gran parte, uguali. Questo, piuttosto, lo rassicura.
Successivamente al non-luogo si è affiancato il fascino dell’abbandono.
La scoperta dei luoghi abbandonati è simile ad una archeologia contemporanea, lontana dalla romantica idea di antica rovina. Luoghi che la natura sta reclamando con forza con il suo costante lavoro di riappropriazione.
Dal tema del non luogo e dell’abbandono è nata questa mostra.

Espongono:

Tiziano Bellomi,
Andrea Ciresola,
Maria Teresa Padovani,
Matteo Santoni,
Fabrizia Vallo,
Francesca Veneri,
Pietro Vilas.

Lazisee_Art


Rubriche

Occhio sul mondo

Uno sguardo sugli eventi internazionali

In Biennale

LA BIENNALE DI VENEZIA 2022 - I PROTAGONISTI