Contemporary Art Magazine
Autorizzazione Tribunale di Roma
n.630/99 del 24 Dicembre 1999

El origen de la substancia importará la importancia del origen

Il Padiglione Argentino della 59° Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia

Laura Scaringella

La video installazione che Mónica Heller (Buenos Aires, 1975) presenta nel Padiglione Argentino della 59. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia ci immerge in un paesaggio sensoriale che altera la nostra percezione della realtà e ci propone di interrogarci sui limiti corporali, immaginari e cognitivi di ciò che è Umano, in tempi dominati dal sospetto del suo tramonto in quanto paradigma di civilizzazione.

I personaggi a cui Heller ha dato vita in ciascuno dei lavori in mostra, provengono da una matrice personalissima e artigianale con cui l’artista interpella il mondo simbolico che la circonda. Prodotto di un antropomorfismo che sussume l’animato e l’inanimato fino a cancellarne le differenze, questi personaggi rievocano gli esseri che abitano le fiabe infantili e la vita onirica.

Sulla scia dell’impulso critico proprio del surrealismo, le animazioni 3D di Heller danno vita ad una serie di situazioni paradossali e assurde nelle quali convergono l’umorismo, l’abietto, la satira sociale e la spazialità metafisica. I suoi protagonisti intrappolati dentro loop temporali infiniti, compiono ripetutamente cicli di azioni attraverso cui si costruiscono, si disarmano e tornano nuovamente a costruirsi.

“L’importanza dell’Origine sarà importata dall’origine della sostanza” offre, in questo modo, una coreografia insistente che respinge ogni forma di unità narrativa. Un paesaggio di iterazioni vibranti dove risuona la nevrotica ricorsività del formato .gif e l’espediente della ripetizione di cui si sono valse diverse correnti avanguardiste nel XX secolo per esporre la sensibilità del pubblico a una fuga emancipatoria.

La mostra occupa il padiglione in tutta la sua estensione con 13 moduli audiovisivi indipendenti, articolati in proiezioni e schermi LED di diverse dimensioni. Completano l’installazione un sound design avvolgente, un’illuminazione ambientale e una colonna sonora inedita. È inedita, inoltre, la collaborazione con colleghi artisti per la produzione del catalogo della mostra, che diventa così un’opera autonoma di carattere sperimentale e collettivo, ed offre la possibilità di rappresentare il panorama attuale dell’arte in Argentina.


Titolo del progetto: “El origen de la substancia importará la importancia del origen”
Artisti: Mónica Heller
Curatore: Alejo Ponce de León
Location: Arsenale

15 Aprile 2022

Laura Scaringella

Commenti

Disclaimer Fotografie

Le fotografie presenti in questo articolo sono di pubblico dominio oppure state fornite dall’autore dell’articolo che ne assume la piena responsabilità per quanto concerne i diritti di riproduzione. Questo disclaimer è da considerarsi piena manleva nei confronti dell’editore. Se il tenutario dei diritti volesse richiederne l’eliminazione o l’apposizione di particolari crediti è pregato di scrivere a redazione@e-zine.it