Contemporary Art Magazine
Autorizzazione Tribunale di Roma
n.630/99 del 24 Dicembre 1999

Reality Mediality Virtuality – Ennio Bertrand

La mostra curata da Davide Anni e intitolata Reality Mediality Virtuality intende presentare al pubblico il lavoro di Ennio Bertrand.
Attivo dalla prima metà degli anni Ottanta l’artista piemontese esplora, attraverso una lucida conoscenza tecnica e un altrettanto esplicito interesse per la dimensione interattiva, le infinite possibilità linguistiche della New Media Art.
Nell’universo di Bertrand, variabilità informatica e dimensione temporale sono caratteristiche imprescindibili delle opere, composte prevalentemente da hardware e software, dove reale, mediale e virtuale si fondono come una blockchain.
L’arte di Bertrand pone domande interessanti in termini di collezionismo ed esposizione, oltre che di preservazione e accessibilità nel tempo.
Dal vasto repertorio che spazia dalle installazioni multimediali alla Net Art, sono state scelte 7 opere create nell’ultimo ventennio, collegate da una marcata manipolazione dei media.

Reality Mediality Virtuality, sarà visibile dal 13.04.17 al 31.05.17 presso la sede di ualuba.org Art Educational Center di via Tosio 1g.

Davide Anni Si occupa di arte multimediale, cultura visiva, nuovi media. Docente, artista e curatore indipendente.
ualuba.org Art Educational Center, lavora con gli artisti, con la comunità, con le scuole, producendo e presentando opere d’arte time based media e variable media.
Dal 2016 è una casa editrice indipendente.

ualuba.org

Dal 2008 è parte del panorama artistico locale e internazionale, seguendo le idee degli artisti, trasfor- mando le visioni in realtà, attraverso commissioni, workshop, esposizioni e incontri. Inizialmente era un piccolo media lab nella periferia di Brescia, fondato da Artisti per Artisti dove pen- sare, fare e condividere in un ottica di comunità aperta e accessibile. ualuba.org lavora con gli artisti, con la comunità, con le scuole, producendo e presentando opere d’arte time based media e variable media. Legalmente riconosciuta come no pro t, deve il suo nome al dominio web, caratteristica che sottolinea la necessità di fare rete tra persone, cose e idee. Dal 2016 è una casa editrice indipendente.


Rubriche

Occhio sul mondo

Uno sguardo sugli eventi internazionali

In Biennale

LA BIENNALE DI VENEZIA 2022 - I PROTAGONISTI


Richiedi informazioni

Reality Mediality Virtuality – Ennio Bertrand