Contemporary Art Magazine
Autorizzazione Tribunale di Roma
n.630/99 del 24 Dicembre 1999

Leonardo e Raffaello- Il Genio e la Grazia

Un aspetto particolarmente interessante che il progetto propone alla poetica degli Artisti e relatori
è proprio quello della fondamentale differenza di come i due grandi artisti concepivano la Donna.
Leonardo da Vinci risulta il primo a conferire personalità, carattere ed individualità alle sue donne.
Non simboli di bellezza, ma persone. Per Raffaello invece era la bellezza femminile, indagata con
vivissima sensibilità ad incarnare la metafora della bellezza in assoluto, rappresentandole nella
luce della pittura in una naturalezza e in una materialità nuova.
Il Convegno vede poi la partecipazione di prestigiosi relatori di varie discipline: studiosi, scienziati,
ingegneri, aviatori, ambientalisti e di artisti internazionali in un confronto tra le varie discipline sul
tema della rappresentazione del femminile così diverso seppur contemporanei.

Artisti partecipanti:
CINZIA BECCACECI, ENNIO CALABRIA, FRANCO CARUSO, BRUNO CECCOBELLI, FRANCA
D’ALFONSO, LAURA D’ANDREA, RAFFAELE DELLA ROVERE, STEFANIA DI FILIPPO, ROBERTO DOTTORINI,
ANDREA FELICE, ROBERTA FILIPPI, VALTER GATTI, MASSIMILIANO KORNMULLER, JOHANNA LEVY, PRISCILLA
LOTTI, LEONELLA MASELLA, ELISABETTA PIU, UMBERTO SALMERI, MARIO SALVO, SIMONA SARTI, PLACIDO
SCANDURRA, FIAMMA ZAGARA e il LICEO ARTISTICO S. GIUSEPPE di GROTTAFERRATA

Stefania Di Filippo

E' nata a Roma dove vive e lavora. Dall'omologazione a cui ci obbliga la società contemporanea nasce la sua esigenza di un ritorno all'origine e crea lavori artistici attraverso un percorso a ritroso che consente una graduale riscoperta della sua identità. Le sue ricerche artistiche nascono da viaggi reali vissuti come percorsi di sperimentazione e trasformazione del suo linguaggio artistico. Ama usare diversi mezzi espressivi e cambiare completamente la tavolozza dei colori e il linguaggio artistico per ogni progetto di ricerca, scegliendo materiali che affondano le radici nel suo passato familiare, tra sperimentazione e tradizione. La sua ricerca si sviluppa a partire dal concetto di storia come stratificazione di elementi derivanti da contesti personali e familiari. Scrive di lei Gianluca Marziani: “.....Il lavoro di Stefania Di Filippo sottolinea una maturità tra sperimentazione e memoria, orientata ai viaggi interiori, alle emozioni soggettive, ai modi in cui corpo e contesto interagiscono”. (menzione speciale Premio Celeste 2005)


Rubriche

Occhio sul mondo

Uno sguardo sugli eventi internazionali

In Biennale

LA BIENNALE DI VENEZIA 2022 - I PROTAGONISTI


Richiedi informazioni

Leonardo e Raffaello- Il Genio e la Grazia