Contemporary Art Magazine
Autorizzazione Tribunale di Roma
n.630/99 del 24 Dicembre 1999

Raffaele Rossi – Signa Mundi

Per Raffaele Rossi, i “Signa Mundi”, sono ciò che l’artista sente e percepisce durante il suo percorso, “Segni dal Cosmo” che attraversano i supporti, i colori e le tecniche.
Per Rossi la pittura è l’equivalente del pensiero, ma non nasce da una gestualità incontrollata bensì sempre da un equilibrio tra il segno libero e la sua costruzione.
Il suo mondo è abitato e disabitato insieme, dove ciò che appare è il silenzio, il mistero, e si vede per assenze più che per presenze.
I soggetti dell’artista piemontese hanno sembianze umane, sono sagome o profili che fluttuano in una sorta di mondo metafisico ove affiorano cavalieri, centauri, contorni di volti umani e animali.
Le sue “Apparizioni” emergono oltre i confini del supporto, non sono mai un qualcosa di definito, immergendoci in una spazialità senza limiti; egli traduce le sue percezioni interiori in componenti concrete, espresse per lo più in forma di dipinti, ma svelate anche come opere su carta, oggetti e libri d’arte.
Raffaele Rossi, cimentandosi con colle, pigmenti, lamine di rame e piombo, ci accompagna in una ricerca dentro e fuori gli stati dell’animo umano.

Civiero Art Gallery


Numero Corrente

Oro

“Quando l'oro parla, l'eloquenza è senza forza.”

(Erasmo da Rotterdam)

15 Luglio 2022

Rubriche

Occhio sul mondo

Uno sguardo sugli eventi internazionali

In Biennale

LA BIENNALE DI VENEZIA 2022 - I PROTAGONISTI


Richiedi informazioni

Raffaele Rossi – Signa Mundi