Contemporary Art Magazine
Autorizzazione Tribunale di Roma
n.630/99 del 24 Dicembre 1999

Monumento di passaggio

Monumento di Passaggio è il nuovo lavoro performativo dell’artista Rosy Rox realizzato per il Quartiere Intelligente a Napoli ed evento conclusivo del Moggio dei Monumenti 2015.

L’opera di Rosy Rox – di forte matrice autobiografica – è caratterizzata dall’utilizzo del proprio corpo per poi estendersi ai simboli e alle metafore ad esso legati. Partendo da tematiche ascrivibili all’identità femminile, in cui il corpo diviene strumento di indagine della memoria e del vissuto, l’artista restituisce un universo frammentato, sospeso tra aggressività e seduzione, lussuria e innocenza.

La scala, simbolo universale, luogo sospeso tra il materiale e l’immateriale, tra il salire e lo scendere, tra il progresso e il regresso, tra l’evoluzione e l’involuzione, è il “palcoscenico” scelto dall’artista in un atto catartico. Una “ferita” della città, metaforica oltre che fisicamente topografica, che Rosy Rox ci invita a percorrere intimamente per poi concludere con un grande gesto collettivo. Le fragili tracce del passaggio dell’artista, che contrastano con la monumentalità semantica e semiotica della scala, divengono segni di un percorso esistenziale fatto di legami che si spezzano, distacchi necessari per vivere: perdere per ritrovare qualcosa. L’ indagine sulla condizione dell’uomo, da sempre centrale nel suo lavoro, si perpetra nel transito, nell’attraversamento, un metodo di riflessione per la lettura dei singoli frammenti il cui insieme – come nella storia – rievoca e si manifesta nel tutto. Il corpo dell’artista da corpo organico diviene corpo sociale, non solo per il valore di mimesi e strumento privilegiato di conoscenza della realtà che racchiude in sé il micro e il macro, ma piuttosto come elemento di cognizione collettiva, sociale e di esperienza esistenziale.

Sempre in bilico tra l’eroico e l’eretico, tra la morte e la rinascita, la sacralità dello spirito e la profanità del corpo, Rosy Rox affronta per la prima volta una performance nello spazio urbano, attivando una ferita cittadina e “mettendo in scena” l’incontro tra l’io e l’atro.

Rosy Rox è un’artista visiva nata a Napoli nel 1976, dove vive e lavora. Scultura, installazione e performance sono i principali linguaggi utilizzati nella sua ricerca artistica. Dal 2015 è docente di Tecniche Performative all’Accademia di Belle Arti di Napoli e dal 2011 lavora al progetto partecipativo in progress “il dono” che con il coinvolgimento di realtà sociali differenti, coniuga ed elabora il rapporto tra vissuto e arte. Nel 2012 ha vinto il premio “Un’opera per il Castello“ con cui ha realizzato l’opera permanente Tempo Interiore, riattivando nella sua personalissima visione l’antico orologio della Piazza d’Armi e restituendogli un tempo non convenzionale che cortocircuita passato, presente e futuro. I suoi lavori sono presenti in numerose collezioni pubbliche e private tra cui: Fondazione VAF-Germania; PaBAAC, Mibac-Italia; Museum Biedermann, Germania, Collection Alain Servais, Belgio, Sana Quisisarni New York, Ernesto Esposito, Napoli. Tra le ultime performance ricordiamo: Con-Tatto, Byblos Art Hotel |Villa Amistà, Verona (2015); La Robe Museo MADRE, Napoli (2012), Please return to you, CIAC Centro Internazionale per l’Arte contemporanea, Roma (2011).

La performance Monumento di Passaggio è inserita nel programma del Maggio dei Monumenti promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, è realizzata in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Napoli e gode del matronato della Fondazione DonnaRegina per le Arti Contemporanee.

Quartiere Intelligente

Il Quartiere Intelligente è il nuovo motore di rigenerazione urbana del quartiere Montesanto, un attrattore/attivatore di pratiche urbane ecologice e partecipative. Uno spazio catalizzatore di funzioni in cui i cittadini sono accolti e coinvolti, sensibilizzati e stimolati nella partecipazione alla creazione della città ecologica del futuro, partendo da questo particolare angolo di città ricco di potenzialità. Nel Quartiere Intelligente si coniugano temi sociali, ambientali e tecnologici in un dialogo tra persone e spazio urbano, uno spazio dove mettere all’opera le “teatralità minori” che operano nel metabolismo urbano, attivando attori e sinergie in grado di migliorare i “luoghi dell’abitare” di Montesanto. Il Quartiere Intelligente vuole promuovere un modello di spazio, attivatore di microdinamiche progettuali e sociali che guardano ad una nuova ecologia urbana. Le attività del QI comprendono tutte quelle pratiche che mirano ad una scelta ecosostenibile del “pensare”, del “fare” e del “condividere”, che possono migliorare la qualità sociale ed ambientale di una città. Un opportunità per fondare le basi per un positivo processo di rigenerazione urbana che valorizza il patrimonio esistente e latente nel tessuto urbano, sia sociale che fisico.


Rubriche

Occhio sul mondo

Uno sguardo sugli eventi internazionali

In Biennale

LA BIENNALE DI VENEZIA 2022 - I PROTAGONISTI