Contemporary Art Magazine
Autorizzazione Tribunale di Roma
n.630/99 del 24 Dicembre 1999

I COLLAGE di Carlo Maria Mariani

Sala 1, partner degli eventi del Fuori Quadriennale 16a Quadriennale d’arte Altri tempi, altri miti (Palazzo delle Esposizioni 13ottobre 2016 – 8 gennaio 2017) rende omaggio all’artista italiano Carlo Maria Mariani, con una mostra inedita di collage realizzati negli ultimi anni. L’apertura della mostra seguirà l’inaugurazione ufficiale della 16a Quadriennale d’arte con la presentazione Domenica 16 Ottobre dalle ore 16 in presenza dell’artista stesso. La mostra proseguirà fino al 2 Dicembre seguendo gli orari di apertura al pubblico : dal martedì al sabato dalle 16.30 alle 19.30.

I Collage di Carlo Maria Mariani espone per la prima volta un prezioso patrimonio, portato alla luce nel corso delle ricerche svolte per la realizzazione del suo primo catalogo generale, a cura dello Studio Mariani, Sala 1 e della curatrice Emanuela Termine.
Nato a Roma nel 1931, Mariani vive attualmente a New York. Toccato dalle tendenze dell’iperrealismo e del concettualismo, ha operato nell’ambito di quest’ultimo orientamento, alla metà dei gli anni Settanta, un’innovazione di profondo significato per gli sviluppi della nuova pittura, introducendo l’uso sistematico della <> da antichi maestri, attraverso la fotografia, e comparando alla fotografia la copia, per risalire a libere rielaborazioni dello stile neo-classico, con cui ha riproposto in forme moderne, mediate appunto dalla riflessione concettuale, un’idea mentalmente incorruttibile di bellezza. Attingendo a straordinarie risorse pittoriche, di una somma qualità, Mariani ha così restituito all’arte, in un’atmosfera reinventata, il suo perenne fascino di elevazione ideale e speculativa. Notazioni oniriche e di contenuta libertà surreale trasformano in un messaggio contemporaneo l’antico sogno della bellezza, recuperato dall’artista con una maestria formale che ha ben pochi confronti nella pittura della seconda metà del nostro secolo. Largamente conosciuto in Europa come negli Stati Uniti, ha esposto nelle più prestigiose sedi internazionali.

In occasione della mostra verrà pubblicato un catalogo bilingue con testi della curatrice e di Cesare Biasini Selvaggi, che sarà disponibile anche online sul sito ufficiale di Sala 1.

Sala 1 - Centro Internazionale d'Arte Contemporanea

Sala 1 è un’associazione culturale fondata nel 1970 dallo scultore Tito Amodei, é impegnata nella ricerca sperimentale dell’arte contemporanea, dell’architettura, del teatro e della musica. E’ uno spazio storicamente noto nel panorama artistico romano non solo per la sua intensa attività, ma anche per la sua suggestiva collocazione nel complesso del Santuario Pontificio della Scala Santa a San Giovanni. Diretta da Mary Angela Schroth, oltre ad un’équipe di specialisti del settore, la Sala 1 opera per la promozione e la divulgazione dell’arte contemporanea sperimentale e si è distinta per la programmazione orientata ad accogliere progetti nazionali e internazionali inediti in Italia. Accanto all’attività espositiva, si propone come luogo attivo per manifestazioni di elevato livello professionale: riunioni, seminari, laboratori e conferenze stampa. In questa prospettiva, la programmazione culturale, oltre all’ambito plastico-figurativo, ha ampliato i propri confini verso altri settori, come la musica, il cinema, il teatro, la videoarte la performance e l’architettura.


Numero Corrente

Oro

“Quando l'oro parla, l'eloquenza è senza forza.”

(Erasmo da Rotterdam)

15 Luglio 2022

Rubriche

Occhio sul mondo

Uno sguardo sugli eventi internazionali

In Biennale

LA BIENNALE DI VENEZIA 2022 - I PROTAGONISTI


Richiedi informazioni

I COLLAGE di Carlo Maria Mariani