Contemporary Art Magazine
Autorizzazione Tribunale di Roma
n.630/99 del 24 Dicembre 1999

Henk Peeters – Jan Schoonhoven. Da ZERO a infinito

I due artisti fondarono, insieme a Armando, Jan Hendrikse e Herman de Vries il gruppo Nul che toccò i propri vertici nelle due mostre presso lo Stedelijk Museum di Amsterdam, nel 1962 e nel 1965. In aperto antagonismo con la tradizione, il gruppo Nul aveva profonde affinità con il movimento ZERO con cui stabilirono un fervido e frenetico network di progetti, mostre e relazioni transnazionali. Artefice della rivoluzione dell’arte olandese, iI Nul ha svolto un ruolo importante nel definire quella che è chiamata “arte oggettiva”, ossia un’arte antiespressionista che sposa l’idea della tabula rasa alla concretezza dell’oggetto.

La galleria Dep Art, da sempre attenta alla valorizzazione dei pionieri dell’arte del secondo Novecento, celebra i principali portavoce del gruppo Nul che, gravitanti nell’orbita del movimento Zero e delle coeve Nuove Tendenze di Zagabria, incrociarono il percorso di artisti come Biasi e Dadamaino (già proposti dalla galleria in anni recenti), Fontana, Manzoni e Castellani, tra gli altri.

Il titolo della mostra, Da ZERO a infinito, suggerisce la chiave di lettura del percorso artistico dei due artisti: da una parte Peeters, fautore dell’azzeramento delle categorie artistiche e di un’arte assolutamente ordinaria, dall’altra Schoonhoven, il quale era giunto a concepire un’opera omogenea nello spazio e nel tempo, ottenendo così un’estetica reiterabile all’infinito.

Completa la mostra un catalogo bilingue, italiano ed inglese, con un testo critico di Alberto Zanchetta.

Henk Peeters, 1925-2013, L’Aia, Paesi Bassi
Jan Schoonhoven, 1914-1994, Delft, Paesi Bassi

NORA comunicazione


Rubriche

Occhio sul mondo

Uno sguardo sugli eventi internazionali

In Biennale

LA BIENNALE DI VENEZIA 2022 - I PROTAGONISTI


Richiedi informazioni

Henk Peeters – Jan Schoonhoven. Da ZERO a infinito