Contemporary Art Magazine
Autorizzazione Tribunale di Roma
n.630/99 del 24 Dicembre 1999

COLLISIONE di Sergio Mario Illuminato

Pensando al presente, cosa resta nell’arte?

COLLISIONE di SERGIO MARIO ILLUMINATO

dispositivo site-sensitive per «SEDIMENTIS. MEMORIE DI STRATIFICAZIONI. Mostra Internazionale Artes, V ed.»
8-15 ottobre, GALLERIA FEBO E DAFNE di Torino

Venerdì 8 ottobre alle 17.30, presso la GALLERIA FEBO E DAFNE di Torino, nell’ambito della 5ª ed. della Mostra Internazionale Artes, viene presentato il dispositivo site-sensitive COLLISIONE – omaggio a Yves Klein – dell’artista SERGIO MARIO ILLUMINATO, parte della mostra collettiva «Sedimentis. Memorie Di Stratificazioni» curata da Lucrezia Cusato: “I flussi, per loro stessa natura, nel corso del tempo generano stratificazioni, agglomerati che cambiano l’essenza di ciò che attraversano. Come un fiume che trasporta i detriti sul suo letto, tutto assume nuove sembianze grazie all’intersezione di ciò che lo circonda, generando felici ibridazioni ma, a volte, anche cesure e scontri”.

In questa cornice l’artista con COLLISIONE sembra voler sollevare un doppio interrogativo: Pensando al presente, cosa resta nell’arte? La prima domanda guarda le rappresentazioni della realtà apparente, in cui non c’è immagine levigata dietro cui non si celi dolore e indignazione. Poi salta subito fuori la seconda domanda, racchiusa nella prima: è tollerabile nel contemporaneo proporre allo sguardo degli altri, immagini di un processo creativo collocate ingabbiate di fronte allo spettatore, contro la stessa funzione moderna dell’arte, per attestare spesso solo complicità a una realtà-immondizia. Ci vuole un pensiero ingiusto qui per far ri-vivere l’arte e al contempo ridestarci – come con uno schiaffo di verità – per ri-considerare l’operazione artistica al di là della sua forma materiale, nel suo aspetto “relazionale”.

Da qui un’azione invertita che tenta di riagganciare l’esperienza fra arte e vita, come nel Nietzsche più “impossibile”. L’opera Collisione esposta prima in una qualsiasi discarica della periferia romana per una settimana ad assorbire liquami putridi e necrosi d’ogni genere della nostra società, poi – così intrisa di tracce e sedimenti intollerabili – incorniciata negli spazi della galleria convoca l’apertura dei sensi degli spettatori musealizzati dell’evento pubblico di Torino, verso un flusso de-materializzato che sedimenta tracce e memorie. Lo spazio della galleria non è più un contenitore di oggetti ma è ibridato con le stesse opere. Ora spazio percettivo e spazio concettuale si sovrappongono e interagiscono. Questi atti estremi violano la tela, permettono alla realtà di penetrare impetuosamente in un mondo “vergine” ed astratto, quello dell’arte. Il risultato di questa sperimentazione corrisponde alla corruzione dell’arte o alla purificazione del reale?

Qui il corpo della pittura – dice l’artista – indietreggia dal visibile al mondo di sotto. Squarci di lembi di garza infatti lasciano scoperti di rado toni e pennellate autentiche. Segno e gradazioni svuotati, privi di corposità, che affermano la presenza tramite la s-velatura di ciò che precedentemente era pieno, illusoriamente cancellato e di cui rimane una vaga memoria. Con un dito si deve ancora seguire il rilievo poetico di ciò che è appartenuto a questi blocchi geometrici di mondi, tra toni caldi e freddi, che sono andati in collisione l’uno con l’altro. Quasi per dire che nel mondo di sopra è tutto rotto. Siamo tutti rotti e medicati di continuo dal rimosso.

Sergio Mario Illuminato si unisce con questo progetto agli artisti selezionati nel panorama internazionale contemporaneo per realizzare la quinta edizione della Mostra Artes di Torino che vuole raccontare come i sedimenti possono essere concreti: luoghi geografici, depositi materiali, realtà formatisi nel tempo, o anche stratificazioni mentali, depositi astratti: memoria collettiva e sociale sono solo due risultati di questi processi. In fondo anche noi stessi, con il nostro inconscio, bagaglio personale, origini famigliari, possiamo definirci come il risultato di una lunga serie di stratificazioni.

Nel corso del finissage dell’8 ottobre sarà̀ possibile incontrare l’autore di COLLISIONE e scoprire la genesi del progetto d’arte e le idee della prossima personale CORPUS et VULNUS.

INFO
Artista: Sergio Mario Illuminato
Titolo dispositivo: COLLISSIONE
Titolo mostra: Sedimentis. Memorie Di Stratificazioni
Sede: Galleria d’arte Febo e Dafne, Via Vanchiglia 16, 10124 Torino
Vernissage: sabato 8 ottobre 2022, ore 17.30 (Ingresso libero)
Finissage: sabato 15 ottobre 2022, ore 19.30
Durata Mostra: 8-15 ottobre 2022, orari mart/ven 15-19, sab 11.30-19.30
Info: +39 331 3962965, feboedafne@gmail.com, www.feboedafne.org

Sergio Mario Illuminato

Nato a Catania (Sicilia) nel 1963, nato all’arte nel 2019, attualmente vivo e lavoro a Roma. Corso di Diploma Accademico Biennale di II Livello, Arti Visive, Accademia di Belle Arti di Roma. Corso certificato di Arte Contemporanea del MOMA di New York. Laurea in Lettere e Filosofia, indirizzo Teatro e Spettacolo, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Membro dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio. Ho sempre portato avanti il processo artistico al pari di quello socio-culturale. Numerose le partecipazioni a concorsi di pittura e esposizioni personali e collettive in Italia, Francia, Emirati Arabi Uniti, Lettonia, Regno Unito, Russia. Mostre permanenti nelle piattaforme d’Arte internazionali: Wikiart - SaatchiArt - Artid - Singulart - Kaboomart - Rome Art Week - Absolute Arts - ArtSted - Pitturiamo - Arte Laguna World - Yicca Community - IoArte - Artabus - Life Beyond Turism.


Numero Corrente

Materia Solida

Nello stato solido i costituenti della materia sono legati da forze molto intense che consentono soltanto moti di vibrazione attorno a posizioni di equilibrio; Dalle avanguardie del novecento ad oggi il pensiero creativo ha trasformato la materia in un elemento magico,, talvolta disturbante, ma sempre adatto per una visione sensibile del mondo, che sia reale o immaginario.

15 Settembre 2022

Rubriche

Occhio sul mondo

Uno sguardo sugli eventi internazionali

In Biennale

LA BIENNALE DI VENEZIA 2022 - I PROTAGONISTI


Richiedi informazioni

COLLISIONE di Sergio Mario Illuminato