Contemporary Art Magazine
Autorizzazione Tribunale di Roma
n.630/99 del 24 Dicembre 1999

Orizzonti Artificiali | Michele Lostia

Riproduci video

L’orizzonte è un inganno dei sensi, una costruzione dell’occhio. Ma è anche un’astrazione della mente. Un doppio artificio, quindi. Interiorizzato può diventare una metafora del destino, un miraggio dell’esistenza. Le linee luminose delle dodici opere in mostra di Michele Lostia – sei lavori in alluminio e sei su cartoncino – giocano su combinazioni visive e concettuali, sottintendono riflessi d’ombra. Partendo dalle immagini artificiali che appaiono nella strumentazione degli aerei e servono ai piloti per gli atterraggi, l’artista rintraccia l’attrazione dello sguardo per l’ignoto oltre la linea. La curiosità, e insieme la fiducia, per questo ignoto.