Contemporary Art Magazine
Autorizzazione Tribunale di Roma
n.630/99 del 24 Dicembre 1999

Sulla capacità dell’uomo di non farsi notare

Una mostra sull’umiltà in onore del cardinale Rafael Merry del Val y Zulueta
personale di Alfonso Auriemma
WeSpace di Willy Santangelo – Vico del Vasto a Chiaia, 28
a cura di Gianni Nappa
inaugurazione 4 novembre ore 18,30
L’artista, molto prolifico nel 2016, godendo di collezionisti attenti ai suoi progressi, ci offre con questa personale la sua visione della fede e un sempre maggiore accento figurativo che gli è naturale, così come la ricerca di preziosità con l’utilizzo di tele e carte pregiate. Il suo tratto si libera dal giogo della rappresentazione fedele e approda nello spazio istintivo della libera interpretazione, dove lo spazio è interiore e la rappresentazione è strato di passione e sentimento. Un impegno in vita per una adesione alla fede di cui Alfonso si fa ambasciatore, e in questo caso si ispira all’opera del cardinale Rafael Merry del Val y Zulueta Segretario di Stato Vaticano voluto da Pio X nel 1903.
L’artista scrive: “Quasi sempre nel mondo vi è la percezione comune che chi si sporca le mani, i piedi e i vestiti con la terra potrebbe essere una persona a cui si possa attribuire l’aggettivo di semplice o, meglio ancora, di umile. Non a caso a sostenere questa tesi vi è il significato della parola latina humilitas (da humus, “terra”), ovvero di una condizione in cui ci si ritrova realmente terra terra; oppure il senso originale della parola greca tapeìnosis, ovvero una condizione di abbassamento”.
“Su questa condizione di abbassamento, quindi di umiltà, il cardinale Rafael Merry del Val y Zulueta (segretario di stato di Pio X) ci ha lasciato un tesoro inestimabile: le impressionanti “Litanie dell’umiltà”. Uno scritto, delle frasi, delle invocazioni molto profonde che rimarranno sempre sulla via della contemporaneità teologica e spirituale, in quanto abbracciano giorno dopo giorno il “messaggio della Chiesa”. Le litanie dell’umiltà vanno anche controcorrente in un mondo dove l’umiltà sembra essere scomparsa, l’ego di ogni persona aumenta sempre di più e tutti vogliono apparire ad ogni costo.”
“L’umiltà è alla base di tutte le virtù cristiane senza la quale non si può giungere ai livelli più alti e complessi del vero amore: carità e misericordia. La vanità per contro spesso porta ad uccidere la condizione di umiltà: l’uomo mette al centro il proprio io: diviene egoista ed ama e adora solo se stesso dimenticandosi degli altri, desiderando un proprio regno dove essere servito … ma perché essere serviti senza saper prima “servire”?
Domanda, cosa significa per te questa esposizione: ”Questo progetto vuole, attraverso la pittura, il disegno, la scultura, la video art-performance, la live performance e le parole descrivere, amplificare, spiegare e diffondere il messaggio dell’opera di Merry Del Val toccando temi come la libertà umana, l’amore, la venerazione, l’adorazione, la pazienza, il sacrificio, l’ospitalità ecc. Ovvero tutti quegli attributi che rendono l’uomo davvero speciale e diverso da tutte le altre creature”. .
Vi aspettiamo e concludiamo che l’arte è megafono dell’anima e Auriemma nel suo candore ci offre il suo cilicio.
Gianni Nappa

artgyz

Ideatore e curatore dell'artperformingfestival, unico al mondo a proporre 15 giorni continui di performance. Si è svolto per le prime due edizioni a Napoli. Critico d'arte e curatore di arti visive e incentrate sulla sperimentazione.


Numero Corrente

Oro

“Quando l'oro parla, l'eloquenza è senza forza.”

(Erasmo da Rotterdam)

15 Luglio 2022

Rubriche

Occhio sul mondo

Uno sguardo sugli eventi internazionali

In Biennale

LA BIENNALE DI VENEZIA 2022 - I PROTAGONISTI


Richiedi informazioni

Sulla capacità dell’uomo di non farsi notare